Sicurezza in cantiere
• Redazione PSC
• Coordinamento in fase di progettazione
• Coordinamento in fase di esecuzione
• Redazione POS
• Assistenza e consulenza all’imprenditore per gli adempimenti iniziali del cantiere

Sicurezza sul lavoro
• Valutazione dei rischi
• Redazione D.U.V.R.I.
• Assistenza e consulenza


Il cantiere edile costituisce un settore di attività che espone i lavoratori a rischi particolarmente elevati.
Il nostro obiettivo è analizzare gli interventi di natura progettuale che coinvolgano l’intero processo costruttivo al fine di definire un cantiere edile realmente sicuro.

I nostri servizi riguardano:
Redazione di PSC , (Piano della Sicurezza e Coordinamento); costituito da una relazione tecnica e prescrizioni correlate alla complessità dell'opera da realizzare ed alle eventuali fasi critiche del processo di costruzione, atte a prevenire o ridurre i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, nonché la stima dei costi. Corredato da tavole esplicative di progetto, comprendenti almeno una planimetria sull’organizzazione del cantiere e, ove la particolarità dell'opera lo richieda, una tavola tecnica sugli scavi.
Coordinamento in fase di progettazione . Redazione del Piano di Sicurezza e di Coordinamento e predisposizione del fascicolo dell’opera, contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori.
Coordinamento in fase di esecuzione dei lavori. Verifica dell'applicazione, da parte delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi, delle disposizioni loro pertinenti contenute nel Piano di Sicurezza e di Coordinamento, e la corretta applicazione delle relative procedure di lavoro; verifica dell'idoneità e adeguamento del POS e del fascicolo in relazione all'evoluzione dei lavori ed alle eventuali modifiche intervenute. Verifica dei piani operativi di sicurezza delle imprese esecutrici. Organizzazione, cooperazione e coordinamento tra i datori di lavoro, ivi compresi i lavoratori autonomi, per quanto riguarda le attività nonché la reciproca informazione; coordinamento tra i rappresentanti della sicurezza.
• Redazione POS piano operativo di sicurezza, per imprese, in riferimento al singolo cantiere interessato.
La sicurezza sul luogo di lavoro consiste in una serie di misure di prevenzione e protezione (tecniche, organizzative e procedurali), che devono essere adottate dal datore di lavoro, dai suoi collaboratori e dai lavoratori stessi, al fine di migliorare le condizioni di lavoro, ridurre la possibilità di infortuni ai dipendenti dell'azienda, agli altri lavoratori, ai collaboratori esterni ed a quanti si trovano, anche occasionalmente, all'interno dell'azienda.
Misure di igiene e tutela della salute devono essere adottate al fine di proteggere il lavoratore, da possibili danni alla salute malattie professionali, nonché la popolazione generale e l'ambiente.

I nostri servizi riguardano:
valutazione dei rischi ; esame sistematico di tutti gli aspetti dell’attività lavorativa, volto a stabilire:
cosa può provocare lesioni o danni;
se è possibile eliminare i pericoli e, nel caso in cui ciò non sia possibile,
quali misure di prevenzione o di protezione sono o devono essere messe in atto per controllare i rischi.
redazione D.U.V.R.I. ; ovvero Documento Unico di Valutazione dei rischi interferenti, redatto per parte della committenza e composto da:
una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute durante l’attività lavorativa;
l’indicazione delle misure di prevenzione e di protezione attuate e dei dispositivi di protezione individuali adottati;
il programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza;
l’individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure da realizzare, nonché dei ruoli dell’organizzazione aziendale che vi debbono provvedere, a cui devono essere assegnati unicamente soggetti in possesso di adeguate competenze e poteri;
l’indicazione del nominativo del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza o di quello territoriale e del medico competente che ha partecipato alla valutazione del rischio;
l’individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici che richiedono una riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza, adeguata formazione e addestramento.